sabato 16 aprile 2016

Il Canone TV, che brutta bestia: cosa rischiamo se non paghiamo e tutto quello che c'è da sapere

Ne sapremo molto di più a partire dal prossimo luglio 2016 , data che immortala la sempre verde ricerca dell'Italia di autoinfliggersi tasse a discrezione del politicante di turno: ma qui stiamo parlando di qualcosa che, in realtà, non è nuovo, ma c'è sempre stato, ha solo cambiato denominazione di volta in volta, semmai la novità sta nel fatto che adesso sarà quasi impossibile non pagare il Canone TV, visto che l'avremo comodamente a disposizione in bolletta ENEL.




Si capisce che, in pratica, nell'era degli smartphone e dei tablet, ad essere esentato dal pagamento del canone tv sarà in pratica una percentuale irrisoria di popolazione. Quasi nessuno in verità. Ma certifichiamo il prossimo 'lieto' evento di luglio 2016 con chi invece ne capisce davvero e ci può dare risposte esaustive nei parecchi enigmi che circondano e velano la chiarezza del canone TV, e del suo pagamento.

L'esperto di Diritto Tributario e Avvocato Tributarista di Palermo, Avv. Antonino Zarcone, infatti, prova a schiarirci la mente sul tema con la sua professionalità e competenza, ci specifica che "Il canone televisivo è un'imposta sulla detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive nel territorio italiano, impropriamente chiamato abbonamento, tuttavia non si tratta di un servizio scelto dai consumatori, ma il suo pagamento è imposto per legge. Si basa infatti su quanto disposto dal regio decreto legge 21 febbraio 1938, n.246 relativo alla Disciplina degli abbonamenti alle radioaudizioni (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.78 del 5 aprile 1938). Con referendum legittimo e ufficiale del 1995, si è stabilito la sua abrogazione, tuttavia non è cessato, inoltre non è stata abrogato dal cosiddetto decreto Taglia-Leggi, poiché è stata inclusa fra le leggi non suscettibili di abrogazione nella detta forma. Le entrate imputabili a questa imposta, sono direttamente devolute alla Rai Radiotelevisione Italiana S.p.A., a cui è stata concessa la produzione e la trasmissione dei programmi del servizio pubblico radiotelevisivo".

Ricordiamo inoltre, per ulteriore chiarezza di contenuti, che fu la stessa Suprema Corte con la sentenza n.24010 del 20 novembre 2007 a chiarire la natura del canone di abbonamento radiotelevisivo, disponendo che: Non trova la sua ragione nell'esistenza di uno specifico rapporto contrattuale che leghi il contribuente, da un lato, e l'Ente Rai, che gestisce il servizio pubblico radiotelevisivo, dall'altro, ma costituisce una prestazione tributaria, fondata sulla legge, non commisurata alla possibilità effettiva di usufruire del servizio de quoDunque il pagamento di questa imposta dipende esclusivamente dalla detenzione di un 'apparecchio', indipendentemente dall'effettiva ricezione dei programmi della Rai o dalla mancanza di interesse a riceverne".

Ma si potrà pagare anche in comodissime rate!
"Sino al 2015, il canone veniva pagato attraverso bollettini, tutto è cambiato con le novità introdotte dalla legge di Stabilità 2016 che ha stabilito che il canone RAI sarà riscosso attraverso il prelievo nella bolletta energetica riferita agli immobili adibiti ad abitazione principale del contribuente, tra l'altro con una sensibile riduzione del suo importo. Infatti l'abbonamento annuo, che è sceso a 100 euro dai 113 di prima, sarà invece addebitato sulla bolletta elettrica degli italiani. Il primo addebito arriverà con la bolletta di luglio e sarà intorno ai 70 euro. A partire dal 2017, le rate saranno dieci, a cadenza mensile e di importo pari a 10 euro".
Inoltre, lo stesso Avvocato dello Studio Legale Tributario di Palermo ci spiega come e chi potrà non pagare: "Tutti i contribuenti titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale, per evitare l’addebito del canone Rai in bolletta, potranno dichiarare, attraverso un'apposita dichiarazione il cui modello è disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate, che in nessuna delle abitazioni dove è attivata l’utenza elettrica a loro intestata è presente un apparecchio tv sia proprio che di un componente della sua famiglia. In tale sede appare opportuno chiarire la natura di tale dichiarazione che va rapportata alla natura di imposta dello stesso canone ed infatti, la dichiarazione è presentata sotto  la propria responsabilità e la non veridicità è punita ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia (artt. 75 e 76 ex d.p.r. n. 445/2000). Infatti dichiarare il falso in questa comunicazione configurerà un reato, con una pena fino a due anni prevista dal codice per le dichiarazioni mendaci".

giovedì 7 agosto 2014

Fantacalcio, ecco le Quotazioni per gli appassionati, in attesa di voti e pagelle Gazzetta

Escono le prime quotazioni del Fantacalcio Gazzetta dello Sport, ecco le prime impressioni e i primi consigli sulle valutazioni, considerando che il calciomercato è ancora in corso, e fino al 2 settembre potremo fare belle plusvalenze.

Partiamo subito dai giocatori di movimento, perché sui portieri, appare scontato che i pararigori come Handanovic (Inter) oppure i giovani emergenti come Perin del Genoa e Bardi del Chievo Verona, potrebbero essere punti di forza delle formazioni del Fantacalcio, mentre la sicurezza (Buffon?) potrebbe dare quanto meno pochi svantaggi.

Tra i giocatori di movimento, mercato permettendo, i Fantavoti potrebbero dare forti spinte a coloro che punteranno su giocatori con tanta voglia di rivincita, anche se forse un po' costosi come Osvaldo (quotazione di partenza 18) appena approdato all'Inter, oppure Fabio Quagliarella, nuovo attaccante del Torino (20). Ma c'è chi invece, per l'attacco, potrebbe optare per le sorprese a basso costo, come il tridente del Palermo: Belotti 16, Dybala 15, Hernandez 15. Da evitare per gli elevati, troppo elevati costi, gli attaccanti di Milan, Juve (Tevez costa 35) e Napoli, opteremmo invece per i giovani come Keita della Lazio (quotato a 18), ma non su Berardi del Sassuolo (si ripeterà?) quotato a 27.



Sempre per rimanere sui giocatori di movimento, in difesa, si deve optare per giocatori dal gol facile, come i difensori del Milan Rami (11) e Alex (14), oppure sul nuovo arrivato in casa nerazzurra, Vidic (13). In zona gol abilissimi, specie da calci da fermo, potrebbero elevare i voti Fantacalcio, e non di poco. Chi evitare? In relazione ai costi tutta la linea difensiva della Juventus, ma è possibile puntare ai terzini goleador che contraddistinguono il gioco di Mazzarri: Jonathan a 10 e Nagatomo a 13 potrebbero risultare nuovamente tra i migliori. In attacco, detto del tridente rosanero e dei 'ribelli', da evitare gli spropositi: Rossi (32) - Gomez (29) della Fiorentina (anche per la poca fortuna in campo e con gli infortuni), ma anche il nuovo arrivato in casa Roma non costa affatto poco, Iturbe quotato 21.

In mediana? Anche qui, da evitare gli Juventini, come Vidal (20) e Pogba (18) per gli elevati costi, anche Hamsik (20) nonostante la stagione altalenante passata costa abbastanza, mentre sarebbero da prendere al volo Nainggolan (Roma - 12) e Ilicic (Fiorentina - 13), entrambi sotto quotati se si pensa alle potenzialità elevate in zona realizzazione.

Ma in attesa di vedere le prime pagelle serie A della Gazzetta dello Sport e di valutare a fondo il nostro operato in sede di Fantacalciomercato, godiamoci il calciomercato quello vero, che potrebbe portare ancora novità nel calcio italiano (Napoli-Fiorentina-Roma e Milan non hanno ancora finito di acquistare, quindi...).


lunedì 7 luglio 2014

Il viso in estate, quali trattamenti e quali procedure per proteggerlo dal sole


Quando si va al mare o si sta parecchio tempo sotto i raggi solari, il viso viene sottoposto ad uno stress raddoppiato. Spesso nascono quesiti, del tipo, possiamo utilizzare contemporaneamente creme per abbronzarsi e creme idratanti? Oppure, che reazione potrebbero avere il sole e l'acqua di mare con il fondotinta? Intanto è bene sapere che il sole accelera l'invecchiamento della pelle del viso, contribuisce a fargli perdere elasticità e, inoltre, ne accelera la perdita di idratazione e tonicità.

Per prima cosa parliamo di trucco waterproof, il quale, per consistenza e conformazione, è molto ricco di sostanze grasse. In tal senso, questa tipologia di trucco è molto resistente, ma anche ostruente per i pori della pelle. Sotto il sole quindi non è proprio il massimo.

Secondo il Dott. Melfa esperto in trattamenti viso a Palermo e Catania (in tutta la Sicilia), sarebbe bene utilizzare un trucco ipoallergenico, senza additivi, coloranti, o altri ingredienti chimici. In particolare, indicato sarebbe un trucco minerale ricco di ossido di zinco e di biossido di titanio. Il primo, in particolare, ha proprietà cicatrizzanti e lenitive, il secondo, invece, protegge dai raggi nocivi del sole. Inoltre la classica maschera lenitiva e idratante, specie quando si affronta una lunga vacanza al mare o esposti al sole per molte ore durante l'arco della giornata, dovrebbe essere utilizzata con costanza, e almeno una volta la settimana.

Ancora gli esperti dietologi e di cura del viso a Palermo e Catania del Mediaging ci spiegano che chi utilizza crema antiaging con acidi della frutta, dovrebbe concentrare l'uso la sera e a basse concentrazioni: si eviteranno macchie al viso e alla pelle e anche irritazioni molto fastidiose.

giovedì 29 maggio 2014

Tutti Pronti! Ecco le prime giocate e i migliori pronostici sui mondiali di Brasile alle porte


Con gli esperti de Il Vero Gladiatore delle scommesse, in arrivo tutti i migliori pronostici calcio su mondiali Brasile 2014.

Qualche esempio? Possiamo già trovare le migliori scommesse e le giocate vincenti per chi supererà il girone, inoltre le scommesse Ante-Post, per chi sarà capocannoniere della rassegna iridata o per chi vincerà la classifica del proprio girone. Inoltre potremo scommettere e giocare con i FANTAPRONOSTICI BRASILE 2014

Invece, per chi ha voglia di guadagnarci un bel gruzzoletto anche con pochi spiccioli, si parte con la giocata sul passaggio del turno e i vincitori dei gironi: Pronostici Mondiali Brasile 2014

LA KERMESSE DI BRASILE 2014 E' IN PARTENZA, TRA POCHI GIORNI POTREMMO INIZIARE A VINCERE CON:

PRONOSTICI E SCOMMESSE MONDIALI

Il sito e la relativa sezione per i Fantapronostici?  Vai su Bettingshare.it

martedì 20 maggio 2014

Con Zerona e Velasmooth arriva in Italia la new tech della medicina estetica. Di cosa si tratta?

Velasmooth Pro e Zerona sono le nuove tecnoche per il rimodellamento del corpo, adottate in medicina estetica non invasiva.


In particolare, cosa ci dicono e a che servono i trattamenti adottati dalla nuova medicina estetica? Cerchiamo di capirci un po' di più. Intanto, partiamo affermando che entrambe sono ritenute in Italia, ma anche in Europa e nel mondo, le tecniche di nuova generazione per il rimodellamento del corpo.

Ultimi Post